Premi "Invio " per saltare al contenuto

Napoli: ansia Insigne, si teme uno stiramento e un lungo stop


Domani la risonanza magnetica per stabilire il danno muscolare patito dal capitano che potrebbe chiudere la sua stagione. Per Barcellona preallertato Lozano

Il dolore avvertito e le lacrime versate dal giocatore subito dopo aver abbandonato il campo aprono a cupi presagi. Infatti, se il sospetto di stiramento, avanzato nel dopo partita, dovesse essere confermato dall’esame strumentale, la stagione di Insigne si sarebbe chiusa domenica sera, con l’ultima di campionato. Perché i tempi di recupero saranno lunghi, non meno di 40 giorni. E, dunque, l’attaccante lavorerebbe soltanto in funzione della prossima stagione.

Lozano allertato

—  

Se il capitano dovesse dare forfait, ci sono buone possibilità che possa giocare Hirving Lozano dal primo minuto, a Barcellona. Questa dell’esterno messicano è soltanto una delle ipotesi che verranno valutate da Gattuso. Che potrebbe anche optare all’assenza di Lorenzo spostando Politano sulla fascia sinistra, con Callejon a destra e Mertens centrale. Si tratta soltanto di ipotesi, ovviamente, in attesa di capire l’entità dell’infortunio patito da Insigne.

Verso Barcellona

—  

Gattuso avrà la possibilità di lavorare un’intera settimana senza interruzioni. Dalla ripresa del campionato, dopo il lockdown, si è giocato, praticamente, tre volte nell’arco di una settimana e gli allenatori hanno avuto poco tempo per poter svolgere il programma settimanale di allenamenti. L’allenatore sa di poter contare su une certezze, come il recupero di Manolas, in difesa e il tridente di centrocampo che può avvalersi dell’ottimo stato di forma di Fabian Ruiz, Demme e Zielinski. Per l’attacco tutti è subordinato alla gravità dell’infortunio di Insigne.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *