Premi "Invio " per saltare al contenuto

Abusi sessuali sui seminaristi, mandato di cattura per il vescovo Zanchetta


E’ accusato di abusi sessuali nei confronti di due seminaristi, con l’aggravante di essere un religioso. Per monsignor Gustavo Zanchetta, vescovo di Oran, la magistratura argentina ha emesso un mandato di cattura internazionale. A renderlo noto sono state fonti della procura. Il vescovo è considerato vicino a Papa Francesco. Proprio il Pontefice nel 2017 lo aveva nominato consigliere dell’Apsa, l’Amministrazione del patrimonio della sede apostolica. Il Papa a maggio aveva dato il benestare anche al processo canonico: il vescovo se colpevole dovrà lasciare l’abito talare. Zanchetta non ha risposto a telefonate ed email per la notifica degli atti processuali e la procura ha così emesso il provvedimento. Nel frattempo il religioso ha spostato il suo domicilio in Vaticano. Secondo il quotidiano Clarin attualmente potrebbe trovarsi proprio a Roma. Zanchetta era stato denunciato il 6 febbraio da un giovane che aveva svelato di aver subito attenzioni a sfondo sessuale. Dopo qualche giorno era arrivata la denuncia di un altro ragazzo. Il vescovo è indagato anche per “abuso di potere e cattiva gestione dei fondi” della Chiesa.

Guarda anche A Roma al via la marcia delle vittime di preti pedofili

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *